Contenuto principale

(ai sensi del D:P:R: 245/2007) La scuola è l'ambiente di apprendimento in cui promuovere la formazione di ogni studente, la sua interazione sociale, la sua crescita civile. L'interiorizzazione delle regole può avvenire solo con una fattiva collaborazione con la famiglia, mediante relazioni costanti e nel rispetto rei reciproci ruoli.

La Scuola si impegna a:

  • Creare un clima sereno e corretto, favorendo lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze, la maturazione dei comportamenti e dei valori, il sostegno nelle diverse abilità, l'accompagnamento nelle situazioni di disagio, la lotta ad ogni forma di pregiudizio e di emarginazione.
  • Realizzare i curricoli disciplinari nazionali e le scelte progettuali, metodologiche e pedagogiche elaborate nel Piano dell'Offerta Formativa, tutelando il diritto ad apprendere.
  • Procedere alle attività di verifica e di valutazione in modo congruo rispetto ai programmi e ai ritmi di apprendimento, chiarendone le modalità e motivando i risultati.
  • Comunicare costantemente con le famiglie, in merito ai risultati, alle diffficoltà, ai progressi nelle discipline di studio, oltre che ad aspetti inerenti il comportamento e la condotta.
  • Prestare ascolto, attenzione, assiduità e riservatezza ai problemi degli studenti, così da favorire l'interazione pedagogica con le famiglie.

I docenti si impegnano a:

  • Rispettare gli alunni, le famiglie e il personale della scuola.
  • Rispettare gli orari delle attività scolastiche e le scadenze degli adempimenti previsti.
  • Informare gli alunni e le famiglie degli obiettivi educativi e didattici, dei tempi e delle modalità di attuazione dei relativi interventi e dei criteri di valutazione delle verifiche.
  • Esplicitare agli alunni gli esiti delle verifiche.
  • Comunicare periodicamente alle famiglie il livello di apprendimento degli studenti.
  • Effettuare almeno il numero minimo di verifiche previsto dai Dipartimenti disciplinari.
  • Correggere e consegnare i compiti entro 15 giorni, e comunque prima della successiva prova.
  • Non usare mai in classe il cellulare e non fumare all’interno dell’edificio scolastico.
  • Favorire la capacità di iniziativa, di decisione e di assunzione di responsabilità.
  • Operare in modo collegiale con i colleghi della stessa disciplina, con i colleghi dei consigli di classe e con l’intero corpo docente della scuola.

Gli studenti si impegnano a:

  • Rispettare persone, diversità, regole, impegni, spazi, strutture.
  • Partecipare al lavoro scolastico inteso come percorso di collaborazione e miglioramento.
  • Favorire la comunicazione scuola/famiglia.
  • Essere corretti nel comportamento, nel linguaggio, nell’abbigliamento e nell’uso dei media.
  • Essere leali nei rapporti personali e nelle attività scolastiche, in particolare nelle verifiche.

Le famiglie si impegnano a:

  • Collaborare con la scuola nel far rispettare allo studente impegni scolastici, frequenza e puntualità.
  • Informare la scuola in caso di problemi che possano incidere sulla situazione scolastica dello studente.
  • Partecipare ai momenti di incontro e confronto con la scuola (Consigli di classe, riunioni, ecc.)
  • Controllare sul libretto le giustificazioni di assenze e ritardi e firmare per presa visione le comunicazioni e le eventuali verifiche scritte consegnate allo studente.
  • Segnalare situazioni critiche, fenomeni di bullismo e/o vandalismo.
  • Rispondere direttamente ed economicamente degli eventuali danni a cose e/o persone causati dallo studente in violazione ai doveri sanciti dal Regolamento d’Istituto e dallo Statuto delle Studentesse e degli Studenti.