Il Liceo Avogadro consolida il nuovo progetto sperimentale: il Liceo Matematico.

Il progetto è un progetto di eccellenza e non per le eccellenze

Questa sperimentazione nasce da una nuova idea di percorso formativo per i licei e dal lavoro congiunto tra le scuole e Università. Il progetto nato in Campania e successivamente attuato a Torino e a Roma, dove è inserito nell'ambito del Piano Lauree Scientifiche, ha come idea di base la valorizzazione della matematica come scienza formativa per la crescita e lo sviluppo dell’individuo.

Quest’anno si è stipulato un accordo di rete tra tutti i licei che hanno attivato sezioni di LM in modo da camminare parallelamente condividendo materiali ed idee.

L’obiettivo principale è quello di sviluppare una didattica di tipo laboratoriale finalizzata ad un coinvolgimento attivo degli studenti, dove si utilizzano strumenti non tradizionali per comprendere concetti tradizionali, in modo che gli apprendimenti siano collaborativi ed inclusivi.

Accrescere e approfondire le conoscenze della matematica e della fisica e delle loro applicazioni

Favorire collegamenti tra cultura scientifica e cultura umanistica nell’ottica di una formazione

culturale completa ed equilibrata. Tutti i docenti dei consigli di classe della 2D della 1H e della 2H hanno collaborato per raggiungere questa finalità, la coordinatrice del L.M. in 2H è la prof.ssa Donatella Quaglia, della 1 H la prof,ssa Emanuela Cozzi

La metodologia laboratoriale, l’uso di strumenti non tradizionali, l’interazione tra studenti contribuisce al potenziamento delle capacità di risoluzione dei problemi, delle capacità argomentative e dimostrative e a migliorare l’attenzione agli aspetti metacognitivi

. Le ore di potenziamento, con la collaborazione del Dipartimento di Matematica dell’Università Sapienza, saranno riconosciute come ASL e nell’arco del triennio verranno certificate in 120.

Uno degli aspetti più innovativi del Liceo Matematico è il ruolo attivo del Dipartimento di Matematica, perché il nostro liceo ha stipulato un accordo di intesa con l’Università Sapienza, a seguito di ciò le tavole di lavoro e la metodologia da utilizzare sono progettate da un team formato da insegnanti della scuola e da docenti universitari

Il ruolo costruttivo delle Università romane è dato anche dalla possibilità che hanno gli insegnanti coinvolti in questo progetto di formarsi e di discutere tra loro, frequentando cicli di seminari organizzati nell’ambito dei PLS matematici e di scambiare idee e condividere materiali utilizzando un forum.

A settembre 2018 a Salerno si è tenuto il II Convegno Nazionale dei Licei Matematici dove docenti delle superiori e accademici si sono confrontati ed hanno condiviso materiare dandosi poi appuntamento a settembre 2019 per continuare a definire gli obiettivi comuni.

La referente del Progetto è la Prof.ssa Giuliana Massotti

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (LICEO MATEMATICO_un nuovo_progetto_fromativo.pdf)LICEO MATEMATICO_un nuovo_progetto_fromativo.pdf60 kB